Hai detto biscotti?

instagramcapture_4aa325d7-1f66-4349-a455-e54a5bc9ade5
È raro che Uga Paciuga ci faccia disperare.
Quando succede, dopo averle parlato per capire il perché di certe mattane, se la cosa continua scatta la minaccia (so che nel mondo delle mamme perfette non si fa, ma provate voi a tenere a bada un incrocio fra un gremlin e Chucky la bambola assassina).
“Zoe, la smetti, per favore?”.
Quando decide di fregarsene dei rimproveri, Zoe ha una faccia alla meneimpippo talmente spudorata che ci manca solo si metta a fischiettare “Firulì firulà”.

“Zoe, smettila, altrimenti quel giocattolo lo do a Woody” (Woody è il nostro temibile cane sgranocchiatore. Trita tutto, dai palloncini alle testate nucleari).
“Firulì firulà”.
“Zoe, basta, mi sto arrabbiando”.
“Firulì firulà”.
“Zoee, guarda che non ti faccio più mettere l’abito da regina del ghiaccio!”.
“Firulì firulà”.
“Zoe! E va bene, l’hai voluto tu. Scordati i Pandistelle p e r  u n a  s e t t i m a n a!”.
A quel punto lei parte con un “Nooauauauauaunooooauauauaunoooosiiiiggghhhh” a sirena, i cani iniziano a ululare, parte l’allarme, i quadri traballano e i cristalli esplodono, arriva mia suocera in camicia da notte e telefona mia madre che a Modena ha appena sentito un urlo famigliare.
La nana è domata, l’ordine cosmico ripristinato.
Se aspirate al potere, Pandistelle is the answer [ora anche senza olio di palma].

2 thoughts on “Hai detto biscotti?”

  • Brava, hai trovato il suo tallone d’Achille! La mia è talmente sbruffona a volte che mi ispira davvero istinti primordiali. Specialmente negli ultimi mesi che alza le spalle e con tono strafottente, complice quel cazzone di Rovazzi, mi dice: “E a me che me ne frega!”.
    Non ho ancora trovato il suo punto debole, ma ci sto lavorando….

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: