Torta tenerina

 

La torta tenerina ha un unico difetto: è così buona che sparisce subito!

Quando mi capita di avere una giornata particolarmente pesante, dopo aver messo a letto i bambini (i piccoli, e quello grande che meritatamente collassa sul divano guardando una delle sue trasmissioni preferite, che solitamente raccontano dei cercatori d’oro dell’Alaska o di qualche cacciatore di pesci mostruosi), mi metto a cucinare. Seguire una ricetta passo passo fino a ottenere qualcosa di buono è un modo per rimettere a posto le storture della giornata e illudermi di ripristinare l’ordine cosmico, o qualcosa del genere.

Capita anche che nemmeno la cucina mi consoli e che l’esperimento culinario si riveli un flop: in quel caso significa che è proprio ora di andare a dormire. Allora faccio la Rossella O’Hara della situazione, mi dico che “Domani è un altro giorno” e mi eclisso sotto le lenzuola.
Non sempre, però, riesco a cucinare di notte: spesso mi addormento alle nove di sera insieme alle due pesti, e ciao ciao manicaretti al chiaro di luna! Ma non voglio che i miei adorati libri di ricette si ricoprano di polvere, così al pomeriggio mi metto a capo di una piccola brigata di cucina e, insieme a Zoe e Michele, mescoliamo, impastiamo,
assaggiamo, facciamo casino e facciamo torte, biscotti, teglie di verdure al forno…
Cucinare insieme è un bellissimo modo per fare squadra. Inoltre, ve lo confesso: punto ad avere due piccoli chef che mi vizino a colazione, pranzo e cena coi loro manicaretti! (:
Un piccolo consiglio per cucinare insieme ai bambini senza distruggere la cucina e senza che si annoino: date a ognuno un compito preciso, così si sentiranno responsabilizzati e parte del progetto. I più grandicelli possono mescolare, impastare o tagliare (sotto la vostra supervisione). I piccolini si divertiranno come matti a pasticciare con acqua e farina, ad assaggiare le verdurine a piccoli pezzi o giocare con pastrafrolla, patate schiacciate o altro.
Oggi vi proponiamo una favolosa torta tenerina al cioccolato fondente, approvata anche dal papà che oltre ad essere un bravo cuoco è un assaggiatore molto esigente. La torta tenerina ha una deliziosa, sottile crosticina e si scioglie in bocca. Qui ha fatto la sua apparizione a colazione e la sera – ehm – era già sparita!

INGREDIENTI
60 grammi di farina
200 gr di cioccolato fondente
100 gr di burro
4 uova
100 gr di zucchero (io uso quello grezzo di canna)

PROCEDIMENTO
In una ciotola mescolate i tuorli con lo zucchero fino a ottenere una spuma chiara.
Montate gli albumi a neve fermissima.
Tritate il cioccolato a scagliette.
Ammorbidite il burro. Infine unite la farina e tutti gli altri ingredienti, lasciando per ultimi gli albumi e mescolando con una spatola dal basso verso l’alto per non smontare il composto.
Versate l’impasto in una tortiera del diametro di 20/22 cm imburrata e infarinata (o foderata di carta da forno) e cuocete a 180°C per circa 15 minuti.
Togliete la torta dallo stampo solo quando sarò intiepidita. Spolverizzate con lo zucchero a velo. Scommettiamo che questa delizia non arriverà a domani? …Buon appetito!

1 thought on “Torta tenerina”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.