Top

Crescere un figlio è un po' come essere l'ultimo portatore della fiaccola olimpica. Tu corri, corri e guardi con orgoglio la tua bellissima torcia, vedi la sua luce e ti sembra la più bella di sempre. Ma mentre vai verso lo stadio sollevando il tuo prezioso tesoro ti accorgi che la gente attorno anziché incitarti ti rompe le scatole.

La deliziosa torta tenerina di qualche giorno fa è – ehm - scomparsa dalla mattina alla sera. Non potevamo rischiare di morire di fame, così oggi abbiamo preparato una torta alle carote con gocce di cioccolato e yogurt al cocco.

  [caption id="attachment_556" align="aligncenter" width="840"] La torta tenerina ha un unico difetto: è così buona che sparisce subito![/caption] Quando mi capita di avere una giornata particolarmente pesante, dopo aver messo a letto i bambini (i piccoli, e quello grande che meritatamente collassa sul divano guardando una delle sue trasmissioni preferite, che solitamente raccontano dei cercatori d'oro dell'Alaska o di qualche cacciatore di pesci mostruosi), mi metto a cucinare. Seguire una ricetta passo passo fino a ottenere qualcosa di buono è un modo per rimettere a posto le storture della giornata e illudermi di ripristinare l'ordine cosmico, o qualcosa del genere.

    [caption id="attachment_532" align="aligncenter" width="720"] Immagine tratta dal profilo Instagram di Marie Kondo[/caption] Si dice che i libri arrivino nella nostra vita al momento giusto. Ho appena finito di leggere “Il magico potere del riordino”, della giapponese Marie Kondo, e non posso che essere d’accordo con questa affermazione. Non lasciatevi fuorviare dal titolo: non si tratta dell’ennesimo “miracoloso” manualetto per disordinati cronici, ma di una porta schiusa sulla possibilità di togliere la polvere non solo dalla propria casa, ma anche e soprattutto dalla propria vita.

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.