Categoria: blog

<p>Le nostre piccole e grandi avventure di ogni giorno.</p>

Chiamami col mio nome


Può capitare, nella vita, di attraversare periodi di incertezza riguardo alla propria identità: chi sono? Cosa voglio? Dove sto andando? Dedali di domande marzulliane a cui cerchiamo di dare risposta con più o meno fortuna.
La maternità è la fase per eccellenza in cui alle classiche domande da gente confusa si aggiungono quelle tragiche e definitive: farò mai più una pipì da sola? Dormirò di nuovo otto ore filate? Dov’è finita la ragazza spensierata che ero p r i m a? E soprattutto, come mi chiamo?
Badate, quel “Come mi chiamo” non è solo conseguenza della mancanza di sonno, per cui il genitore medio si alza dal letto completamente stordito dopo una notte in bianco: è che, dopo essere diventati padri ma soprattutto madri, si rischia di dimenticare il proprio nome.
(altro…)

Papà

Mi ricordo, papà, un pomeriggio di sole. Io piccino così, tu di poche parole. Mi ricordo, papà, la tua presa sicura. Io, con te lì a tenermi, non avevo paura. Allo specchio due volti, io […]

È tempo di MammacheBlog, siete pronti?

  “Gli eventi MammacheBlog sono conversazioni aperte per facilitare e stimolare l’incontro delle mamme 2.0, momenti per agevolare la formazione professionale delle blogger, occasioni per far crescere insieme nuove idee e servizi online”. Così recita, […]

Cosa non dire mai a una mamma – istruzioni per l’uso

Ci sono cose da non dire a una mamma. Durante la gravidanza: Ma lo avete cercato? Che coraggio fare un figlio col brutto mondo che c’è là fuori. Quanto sei ingrassata! Che aria stanca! Che […]

I meravigliosi due anni

Ho due anni e quando mi stanco di dormire in camera con mia sorella mi infilo nel lettone. Mi piace così tanto sentire l’odore della mamma, il suo calore sotto il piumone. Nessuno ha ancora […]

Sono una cattiva mamma

Sono una cattiva mamma perché detesto i Super Pigiamini e, quando i miei figli e io li guardiamo insieme, sbadiglio spalancando la bocca come un ippopotamo africano. Sono una cattiva mamma perché la sera, dopo […]

I dieci tipi di maschio da (non) avere accanto quando ti ammali

  1. Il premuroso. L’uomo ideale da avere vicino quando un virus ti mette al tappeto. Ti prepara il tè, ti dice “Riposati, resta a letto, penso a tutto io”, ti porta la tua copia […]

Bleah!, l’influenza e le medicine per bambini

Porti tuo figlio dal pediatra perché ha l’influenza. “Signora”, ti dice il medico “gli dia due volte al giorno questo sciroppo”. Vai in farmacia, compri lo sciroppo (che mediamente costa sempre un rene), vai a […]

Il rosa, l’azzurro e gli stereotipi duri a morire

  Non sfogliavo un catalogo di giochi per bambini dagli anni Novanta. Qualche giorno fa, alla cassa di una grande catena di giocattoli (hanno negozi dalla Svizzera alla Sicilia, per intenderci sul termine “grande”), ho […]

Il centro prelievi, la gravidanza e la tombola umana

  Durante la gravidanza c’è un luogo selvaggio e periglioso che le future mamme sono costrette a frequentare: il temibile centro prelievi. Una volta al mese, come sorge il sole, una gravida si sveglia e […]

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.