Top
Paese dei Balocchi

Siete mai stati nel Paese dei Balocchi? Noi sì, ieri sera.
All’ingresso ci ha accolti un enorme Pinocchio che con il suo faccino da burattino birbante osservava tutto dall’alto.

Poi siamo finiti nella pancia della balena, dove Geppetto ci ha raccontato la sua avventurosa storia. Non abbiamo fatto in tempo ad essere sputati fuori da un enorme starnuto della balena che subito quei due tipacci chiamati il Gatto e la Volpe ci hanno avvicinati per convincerci a seguirli, ma siamo fuggiti grazie alla Fata Turchina (alla quale abbiamo anche chiesto una foto ricordo tutti insieme). Eravamo un po’ stanchi, così ci siamo seduti a tavola per mangiare una bella piadina, ma non abbiamo resistito al richiamo di Lucignolo che faceva le bolle di sapone e siamo corsi a scoppiarle tutte!

Si sa che nel Paese dei Balocchi non ci si ferma mai, così siamo andati ad ascoltare le letture ad alta voce ad opera di giovani volontari, e subito dopo a colorare il grande murale creato dall’artista Giovanni Piccini.

Non potevamo perderci il gran teatro di Mangiafuoco e nemmeno una sbirciatina nella casa di Pinocchio e Geppetto, che ci hanno accolti raccontandoci tante storie.


Non volevamo più tornare a casa ma avevamo un po’ paura che la Fata Turchina ci trasformasse in asinelli, così abbiamo dato ascolto a mamma e papà. In macchina ci siamo addormentati e abbiamo sognato zucchero filato, fuochi d’artificio, palloncini e burattini. O forse non era un sogno?
Se volete scoprirlo e tornare un po’ bambini insieme ai vostri figli non vi resta che andare anche voi nel Paese dei Balocchi: la serata di chiusura della quidicesima edizione è oggi e promette magie e fuochi d’artificio.

Grazie a Le Marche del Cuore e Destinazione Fano per l’accoglienza e la fantastica organizzazione.
Qui il programma dell’evento e in particolare dell’ultima serata di oggi.

Sono Valentina, mamma di città felicemente trasferita in campagna. Anello mancante tra la Fata Turchina e Maga Magò, provo a fare magie insieme ai miei aiutanti Zoe (detta Uga Paciuga) e Michele (aka Gigio). Infeltritrice professionista di maglioncini di lana, cioccolatomane, smemorata, collezionista di aria di mare, fotografie e libri. Sempre alla ricerca dei calzini spaiati ma soprattutto della bellezza nelle piccole cose.

Comments:

  • 29 Agosto 2018

    Non amo Pinocchio, ma i miei bimbi sì, quindi potrei valutare l’idea di andare a visitarlo. Dal tuo post sembra che ne valga davvero la pena!

    reply...

post a comment

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: